domenica 3 giugno 2012

Strudel (Artusi - 1891)

"Non vi sgomentate se questo dolce vi pare un intruglio nella sua composizione e se dopo cotto vi sembrerà qualche cosa di brutto come un'enorme sanguisuga, o un informe serpentaccio, poiché poi al gusto vi piacerà."
(cit. Pellegrino Artusi, La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene)

Ingredienti:

  • 2 MELE GRANDI
  • 1 UOVO
  • 250g FARINA 00 MOLINO CHIAVAZZA
  • 100g BURRO
  • 85g UVA PASSA
  • 85g ZUCCHERO SEMOLATO
  • BUCCIA DI UN LIMONE
  • CANNELLA IN POLVERE
  • 1/2 BICCHIERE DI LATTE TIEPIDO
Lavorate la farina con l'uovo, il latte, una noce di burro e un pizzico di sale, fino ad ottenere un impasto sodo. Lasciate riposare per circa 30minuti, poi stendete la pasta molto sottilmente con il matterello, e distendevi le mele tagliate a fettine, la buccia grattugiata del limone, i 100 g di burro a fiocchetti e lo zucchero. Completate con una spolverata di cannella e l'uva (io avevo delle mandorle in dispensa e le ho aggiunte!), quindi avvolgete la sfoglia su sé stessa e formate un rotolo. Ponete in una teglia imburrata (o coperta con carta da forno) e cuocete a 160° per circa mezz'ora. Servite lo strudel quando ancora tiepido.

!!! Per avvolgere la pasta senza incorrere in "tragedie" culinarie, stendete l'impasto su un foglio largo di carta da forno. Con questo potrete aiutarvi ad ottenere il rotolo ripieno.


ENGLISH VERSION

Nessun commento:

Posta un commento