martedì 25 dicembre 2012

Calzoncelli natalizi


I calzoncelli, o pasticelle, sono un dolce preparato, in occasione del Natale, in molti paesi del salernitano. Di sicuro ciascuno avrà la ricetta che la mamma ha personalizzato e adattato ai gusti familiari, io utilizzo questa:
Ingredienti per circa 50 calzoncelli:

PER LA FROLLA:
  •       500 g di farina;
  •       100 g di burro a temperatura ambiente;
  •       3 tuorli;
  •       100 g di zucchero semolato;
  •       1 bustina di vanillina.

PER IL RIPIENO:
  •      250 g di castagne secche sgusciate;
  •      125 g di pere secche;
  •      250 g di cioccolato fondente;
  •      250 g di zucchero semolato;
  •      30 g di cacao amaro;
  •      liquore all’anice per profumare;
  •      ½ bicchiere di caffè amaro.

PROCEDIMENTO:
1)   Mettete in ammollo le castagne per qualche ora, poi lessatele in acqua non salata. Fate lo stesso con le pere, lasciandole però in ammollo solamente 20 minuti.
2)   Sciogliete il cioccolato fondente con il caffè in un pentolino, unite lo zucchero, il cacao amaro, le castagne e le pere frullate. Aromatizzate con liquore all’anice secondo il vostro gusto e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
3)   Preparate la pasta frolla lavorando la farina con le uova, il burro morbido e lo zucchero. Unite la vanillina e lasciate riposare per 30 minuti in frigo.
4)   Lavorate la pasta frolla con il matterello o la macchina per pasta, formando una sfoglia spessa circa 2 mm. Come per i ravioli, formate dei dischi di pasta su cui disporre il ripieno, richiudete e lavorate i bordi. Se non disponete dell’apposito stampo, incidete i bordi del calzoncello con le forbici, come per disegnare un sole, poi piegate verso l’alto e sul piano i raggi alternando. Fate ben attenzione a sigillare il calzoncello, per evitare che, in cottura, il ripieno “scappi”.
5)   Friggete i calzoncelli in abbondante olio bollente per pochi minuti, dunque disponeteli su carta assorbente.
6)   Servite i dolcetti cosparsi di miele e confettini colorati.

! Per arricchire la frolla, lavorate l'impasto con l'aggiunta di succo d'arancia.

2 commenti:

  1. li ho fatti anche io ieri, ma saltando il taglio finale... molto più belli i tuoi. :)
    Buon anno!!!

    RispondiElimina
  2. Eh, il piega e ripiega vuole il suo tempo, ma rende ottime soddisfazioni! Complimenti anche a te per il blog, ho appena dato uno sguardo agli struffoli!

    RispondiElimina