Melanzane ripiene alla cilentana

Probabilmente centenaria, questa ricetta è tipica del Cilento, un territorio che si estende dal golfo di Salerno al golfo di Policastro, e verso l'entroterra fino ai monti Alburni e al Vallo di Diano.
La cucina cilentana è riconosciuta come la patria della dieta mediterranea.

In questa preparazione, che può essere un contorno oppure un secondo piatto, le melanzane vengono imbottite con cacio ricotta (di capra) e uova fresche, poi fritte in olio di oliva e condite con pomodoro fresco.

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 MELANZANE oblunghe;
  • 200g CACIO RICOTTA;
  • 2 UOVA intere;
  • 500g SALSA DI POMODORO;
  • 1 spicchio AGLIO;
  • mezza CIPOLLA;
  • SALE secondo necessità;
  • PEPE secondo necessità;
  • BASILICO fresco.
Lavate le melanzane e tagliatele in fette spesse di circa 3 cm, praticando un taglio "a libro", cioè una incisione al centro dove successivamente inserirete il ripieno. Fate asciugare sopra un panno da cucina.
Preparate il ripieno, mescolando le uova con il formaggio grattugiato, mezzo spicchio di aglio sminuzzato, sale e pepe a piacimento. Se preferite, potete arricchire il ripieno con del pane raffermo, ammorbidito in acqua e ben strizzato.
Farcite le melanzane con il ripieno, quindi friggetele in abbondante olio ben caldo, pochi minuti per lato. Eliminate l'eccesso di olio con carta assorbente o, meglio, con la carta dei sacchetti del pane.
Completata la frittura delle melanzane, passate al condimento di pomodoro. Fate soffriggere l'aglio rimasto con la cipolla in qualche cucchiaio di olio evo, unite la salsa di pomodoro e fate cuocere, a fiamma bassa, per circa 20 minuti.
Infine, immergete le melanzane nella salsa e lasciate cuocere ancora per 10 minuti (5 per lato).
Profumate il piatto con foglie di basilico fresco e servite.

VINO IN ABBINAMENTO: Consiglio un calice di Aglianico Cilento DOC, un vino di corpo, fresco e piacevolmente tannico. Di colore rosso rubino intenso, profumo vinoso con sentori di frutti rossi e viola, accompagna perfettamente i piatti "rustici" della tradizione.





Commenti

Post più popolari